A Ferrante risponde Tessiore. Il Foggia impatta a Latina.

Il Foggia impatta al Francioni di Latina per 1a1 con le reti di Ferrante al 29′ del primo tempo e il rigore di Tessiore al 41’st, sciupando la possibilità a pochi minuti dal termine di incamerare tre punti pesantissimi in ottica campionato. Come annunciato da Zeman alla vigilia, gara che si rivela rognosa, con gli uomini di mister di Di Donato a rendere complicata la vita ai rossoneri soprattutto nel primo quarto di match. Partono forte i nerazzurri. Dopo solo 60secondi, Tessiore manda al lato un colpo di testa da buona posizione. Lo stesso attaccante al 19′ è ancora pericoloso, il suo tentativo, però, è fuori bersaglio. Dopo il cooling break, la truppa rossonera esce dal guscio. Proprio il neo recuperato alla vigilia, l’argentino Ferrante al 29′, svetta di testa su un cross di Gallo e batte l’incolpevole Cardinali, tra l’entusiasmo dei 500 supporters al seguito della squadra. Nella parte finale di tempo, il Foggia controlla bene e va al riposo in vantaggio 0-1. Nella ripresa al 53′, gli uomini di Zeman vanno vicinissimi al raddoppio con un tiro a giro di Petermann che coglie il palo, la palla giunge a Ferrante che di controbalzo, sciupa a porta vuota. Un minuto più tardi è il Latina ad avere la possibilità del pareggio con Rosseti su cui è provvidenziale Alastra. Secondo legno di giornata, un tiro-cross di Curcio che dalla distanza fa gridare al gol.
Il Latina non demorde e all’83’ ha la chance con Rossi, su cui è ancora bravo Alastra. Il gol è nell’aria. Martino all’ 86′, dopo una disattenzione di Girasole, fa fallo da ultimo uomo e viene espulso. Tessiore è freddissimo dal dischetto e pareggia i conti. Dopo 4’minuti di recupero, il direttore di gara sancisce la fine gara, che termina 1-1. Pari che lascia tanto rammarico nell’ambiente foggiano, sia per la prestazione non ottimale e poco aggressiva ed incisiva della formazione rossonera, sia per la concessione del penalty, apparsa ai più generosa. Il Foggia sale a 4 punti in classifica, dopo 4 turni di campionato. Urge comincia a correre, visto il bottino non proprio pingue nel carniere rossonero.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: