Crea sito

Al Miramare non si passa. 4a2 al Castellaneta e sipontini a +3

Vince e convince il Manfredonia 1932, che con una grande prestazione, nel fortino del Miramare, batte 4a2 il Castellaneta 1962, nella seconda giornata di ritorno del campionato di Promozione Pugliese, gir. A. Mister Agnelli, privato di 5 calciatori, per infortuni e squalifiche, fa di necessità- virtu e schiera De Filippo e Eletto tra gli 11. DAvena risponde dando fiducia dal 1′ all’ex Albano per Gjonaj. La capolista galvanizzata dal passo falso della United Sly, fermata a Canosa sull1-1, parte forte, con ben due accelerazioni di Eletto. Al 11′ è Dimatera a scaldare i guanti di Morgillo, in angolo. Il match si sblocca al 16′ quando Macaluso fa harakiri nella propria porta, per anticipare Telera, su cross di Laboragine. Il predominio dei padroni di casa è evidente. Sale in cattedra bomber Trotta, che al 31′ dopo una pregevole azione personale, con un preciso diagonale, raddoppia. Il capitano si vede negare, poi, due volte dai legni, la gioia del gol. Al 36′ con un lob, dal vertice dell’area, coglie l’incrocio e tre minuti più tardi, con un fendente velenoso timbra il palo. La gara sembra un monologo sipontino, quando al 41′ gli ospiti riaprono il match. Dimatera sfrutta alla perfezione una disattenzione difensiva e con un pallonetto, sorprende Morgillo fuori dai pali, fissando il punteggio all’intervallo sul 2a1. Nella ripresa gli ionici rischiano il 4-3-3 inserendo Gjonaj per Buttiglione e provano ad impensierire la retroguardia locale. Al 9′ sponda di Albano per il neoentrato, su cui sventa di piede,Morgillo. Il Manfredonia non si scompone e continua a macinare gioco. Al 17′ show di De Filippo, che percorre tutta la fascia, salvando dal fondo una palla virtualmente persa, entra in area e dopo aver saltato il diretto avversario, serve Grumo, che da 2 passi, con un piazzato, realizza il tris. Al 29′ Trotta trasforma con freddezza un rigore, assegnato per fallo di mani ed esce tra gli applausi di tutto lo stadio. Girandola di cambi nel finale. Il tecnico foggiano dà spazio e minuti a tanti juniores, terminando la gara con 6 under in campo. Nel terzo dei 4 minuti di recupero assegnati, Dimatera, con un bel tiro, entra di nuovo nel tabellino e sancisce il 4a2 definitivo. Con questa vittoria il Manfredonia Calcio sale a 47 punti e guadagna 2 punti sulle dirette rivali. La United Sly ora è a -3, il Vigor Bitritto, prossimo avversario ad un abissale -11.

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: