Dario Santoro trionfa alla Mezza Maratona dei Fiori

Dario Santoro si è imposto con autorità nella 22°esima edizione della Mezza Maratona dei Fiori, una delle più classiche mezze maratone dell’Adriatico, con circa 2400 atleti. La kermesse si è svolta stamane, dopo lo stop per due anni imposto dalla pandemia, nella splendida cornice della città di San Benedetto del Tronto, nel consueto weekend podistico nel Piceno, che coinvolge big dell’atletica, nonché strutture ricettive, famiglie, bambini, in una festa di colori e marketing territoriale.

L’atleta sipontino, tesserato con la società sportiva Atletica Potenza Picenza, del presidente Leandrini, ha fissato il cronometro sul rispettabile tempo di 1h e 9’ 08”. Il corridore manfredoniano ha preferito partecipare a questo appuntamento in extremis, anziché i 10000m in pista ad Ancona, essendo una gara molto sentita nel territorio marchigiano. Santoro ha gestito al meglio la corsa, partendo forte, nonostante le condizioni meteo molto difficili durante il percorso, a causa di un vento molto fastidioso e di burrasca che ha rallentato la marcia di tutti i runners.

Dario Santoro

L’ex campione italiano di maratona, ha concluso i suoi 21,097 km in solitaria al traguardo, precedendo nell’ordine El Haissoufi Ismail e Barcelli Andrea. Prima affermazione per Dario Santoro, in questa manifestazione, che soddisfa molto sia lo stesso atleta che il suo coach Luigi di Lello, ex azzurro di maratona. Successo italiano che mancava da circa un decennio e che inorgoglisce i tanti supporters di Manfredonia, che credono ancora in Dario Santoro, nonostante la carta d’identità che avanza e gli impegni lavorativi e familiari che lo limitino maggiormente a lungo termine. 

Nel futuro per Santoro vi saranno appuntamenti con gare su strada sui 10km, e qualche altra mezza maratona per preparare al meglio la mezza dei campionati italiani in programma a Pisa, nel prossimo ottobre.

Mezza Maratona dei Fiori

Antonio Monaco

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: