Crea sito

Effetto domino panchine in A. Cambiano tutte le big?

Giornate caldissime sul fronte panchine quelle che si stanno vivendo e si vivranno a stretto giro di posta. Si va profilando un vero e proprio effetto domino che riguarderà tutte le big del campionato di serie A. L’unico che gode di un futuro certo pare essere al momento Stefano Pioli, avendo riportato i rossoneri alla prestigiosa kermesse della Uefa Champions League, dopo un’assenza lunga 7 anni. Sull’altra sponda dei Navigli la situazione è tutt’altra che gioiosa e serena, nonostante i festeggiamenti del 19°scudetto appena conquistato. Clamoroso, infatti, il divorzio che si andrebbe profilando tra l’Inter e Antonio Conte. Il progetto della proprietà cinese non corrisponderebbe con quello del tecnico salentino, che da una situazione di forza, non vuole ridimensionamenti nella squadra con un piano di tagli e cessioni, necessario per far quadrare i conti, dopo il prestito ponte di 275mln garantito dal fondo Oaktree. Dalle parti della Pinetina ci si prepara ad una risoluzione consensuale del contratto con un anno di anticipo e una ricca buonuscita. I primi rumors per la successione sulla panchina dei campioni d’Italia, danno per favoriti l’ex Mihajlovic, il laziale Simone Inzaghi, che non rinnova con Lotito e Max Allegri. Il conte Max, in realtà, è più che una tentazione per Agnelli, che sta accelerando per il ritorno del tecnico toscano, per rinverdire i fasti dell’epopea bianconera di questi 10 anni. Il livornese avrebbe un ruolo da tecnico-manager all’inglese, e a farne le spese potrebbe essere Paratici, prossimo all’addio che sarebbe sostituito da Cherubini, ammesso che la proprietà Exor, non decida di rivoluzionare pure la presidenza con Nasi per Agnelli, dopo la bocciatura della Superlega. Accelerata che sarebbe necessaria per vanificare eventuali tentativi di Real Madrid (con Zidane a Torino) e della stessa Inter. Intanto Andrea Pirlo, più passano i giorni, più vede assottigliare le sue speranze di restare e qualcuno profila la sua candidatura a Sassuolo, in terra emiliana, al posto del partente De Zerbi,che è volato in Ucraina e ha firmato per lo Shakthar Donetsk. Ufficiali già le investiture di Josè Mourinho alla Roma,Juric al Toro e di Gattuso alla Fiorentina, dopo essere stato liquidato dal Napoli, che sceglierà uno tra Spalletti, Galtier o lo stesso Simone Inzaghi.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: