Goleada del Manfredonia all’esordio. 6 gol al Borgorosso Molfetta

Goleada all’esordio e primi tre punti, per il Manfredonia Calcio 1932, che batte con un punteggio tennistico 6-1, il malcapitato Borgorosso Molfetta, nella prima giornata del campionato di Promozione Pugliese, gir. A e manda un chiaro messaggio alle avversarie. Davanti a circa 1500 spettatori, i sipontini sono contratti per tutto il primo tempo, in cui si notano alcune sbavature e diversi errori tecnici. La gara, nonostante ciò, la fanno i padroni di casa, che vanno vicini al vantaggio due volte con Trotta, prima di testa in tuffo e poi fallendo clamorosamente, tirando alto con troppa forza, un perfetto cross di Albrizio. I molfettesi, guardinghi e sornioni, chiudono bene i varchi ai dauni e con una buona organizzazione tattica, rendono difficile la vita al Donia. Al 22’ gli ospiti vanno addirittura in vantaggio, con una semigirata di Roselli che sorprende Terrazzano. Il sigillo che sblocca il match, innesca la reazione dei padroni di casa, che pareggiano immediatamente due minuti dopo, con Stoppiello, che dalla distanza prova il destro, maldestramente deviato in porta, dall’estremo ospite Castagno. Il match sul finire di tempo, viene vivacizzato dalla traversa di Laboragine e da una punizione del fantasista Cubaj. Dopo un atterramento dubbio su Trotta, che l’arbitro giudica regolare, giunge proprio nell’unico minuto di recupero, il vantaggio sipontino con Telera, abile ad incornare uno splendido traversone di Stoppiello. Squadre al riposo sul parziale di 2-1.

Nella ripresa la gara assume un nuovo indirizzo. I molfettesi, forse bloccati dallo svantaggio patito, praticamente non scendono in campo, mentre la banda Agnelli, inizia a sciorinare azioni manovrate e i consueti concetti di gioco. Agnelli azzecca il cambio, inserendo Grumo per Albrizio, apparso in ritardo di condizione,e l’esterno si inventa al 65’ un arcobaleno imprendibile dai 20 metri, e fa 3-1. Bomber Trotta è voglioso di entrare nel tabellino e la sua caparbietà viene premiata al 71’, quando il capitano si procura e realizza il rigore del poker. Sul finire di gara, il Manfredonia Calcio arrotonda il punteggio, dapprima con uno strepitoso tiro a giro alla “Del Piero” di Francesco Grumo, che strappa applausi a scena aperta ai tifosi e nel recupero, gloria anche per Matteo Santoro, che con un pallonetto di testa chiude la contesa. Triplice fischio del signor  Fazio di Barletta e festa sugli spalti, per questa prima importante vittoria.

Tabellini:

Manfredonia Calcio: Terrazzano, Roberto, Di Noia, Laboragine ( Mastropasqua 12’st), Telera ( De Filippo 37’st), Basta, Trotta( K), Cicerelli, Albrizio (Santoro 29’st), Stoppiello (Grumo 15’st), Peres(Graziano 27’st). Allenatore: Agnelli.

Borgorosso Molfetta: Castagno, Messina, Grosso ( 23’stValente), De Ceglia, Cataldo, Ragno, Uva, Roselli ( 39’st De Gennaro), Ferrieri, Cubaj (Lopez 15’st), Sallustio (19’st Paparella). Allenatore: Carlucci.

Arbitro: De Fazio sez. Barletta

Ass1: Mazzarelli sez Barletta

Ass2: Peschechera sez. Barletta

Reti: 22’ Roselli (BM), 24’ Stoppiello (M), 46’Telera (M) 65’ Grumo (M), 71’ Trotta rig (M), 77’ Grumo (M), 91’ Santoro (M).

Ammoniti: Roberto, Telera, Peres, De Filippo, De Ceglia

Angoli 5-2

Recupero 1’pt, 5’st

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: