Il Foggia non vola: con l’Avellino finisce 1-1

Non va oltre il pari per 1-1 il Foggia con l’Avellino, allo Zaccheria, nel posticipo serale della 12° giornata di campionato di serie C, girone C. Negli schieramenti iniziali tandem offensivo Vuthaj-Ogunseye con D’Ursi relegato in panchina. Tra gli irpini, mister Rastelli opta come Trotta, Auriletto e Moretti per provare a pungere. Commovente minuto di raccoglimento per le vittime dello schianto dell’elicottero avvenuto in provincia.

L’avvio di match è scoppiettante. Passa poco più di 1 minuto e il sig. Giaccaglia di Jesi, senza indugi, fischia un sacrosanto rigore per i rossoneri per atterramento in area di Garattoni. Dal dischetto Petermann è freddissimo, Pane spiazzato e Foggia avanti 1-0. Il vantaggio dura, però, pochissimo. Russo al 8’ batte in modo insidioso una punizione dal vertice sinistro dell’attacco ospite, il pallone attraversa tutta l’area di rigore e si infila alle spalle di Nobile. E’ 1-1. Casarini, al 17’, in diagonale, pronto l’intervento di Nobile. Il match è gradevole e combattuto. Foggia pericoloso, al 31’, con Garattoni, conclusione che timbra il montante. Sugli sviluppi dell’azione, la palla giunge a Costa, rasoiata fuori di poco. Di lì a poco, la partita è sospesa per 5 minuti, in seguito a reiterati lanci di petardi e fumogeni tra le due tifoserie. Sul finire di tempo, Vuthaj si fa vedere con un tentativo su cui Pane è reattivo. Dopo 5 minuti di recupero, squadre al riposo con il parziale di 1-1.

FotoImage: Enzo Maizzi

Mister Gallo, nella ripresa, manda dentro Leo per Sciacca. L’atteggiamento degli irpini è più propositivo nella fase iniziale e gli uomini di Rastelli collezionano diverse occasioni. Al 49’ Casarini spara fuori da buona posizione. Murano, dieci minuti più tardi, ci prova con un fendente ma Nobile gli dice di no. Si deve aspettare il 62’ per ritrovare i rossoneri in avanti. Corner di Costa per Vuthaj che da ottima posizione non centra il bersaglio grosso. Girandola di sostituzioni per le due compagini. Buona ripartenza dei padroni di casa all’81’. Garattoni centra un filtrante per Vuthaj ma l’attaccante albanese non è puntuale all’appuntamento con il pallone. Il match scorre via fino al 94’, quando D’Ursi servito da un lungo rilancio dalle retrovie, si ritrova tutto solo davanti alla porta, ma da posizione defilata non inquadra lo specchio della porta, colpendo l’esterno della rete. Finisce in parità con il rammarico da parte foggiana, di aver avuto svariate chance di vincere la gara ma senza precisione nelle finalizzazioni.

Il Foggia incamera il 6° risultato utile consecutivo e sale a quota 15 punti in classifica, ad una sola lunghezza dalla quota play off.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: