Il Foggia onora la maglia: 1-0 al Crotone. Decide Vuthaj

Il Foggia che non ti aspetti, nell’ottava giornata del campionato di calcio di serie C, girone C batte la capolista Crotone 1-0, al termine di un match condotto molto bene ed incamera tre punti per morale e sale a 7 punti in classifica.

Sugli spalti i tifosi chiedono ai propri calciatori di onorare la maglia e i rossoneri rispondono presente. Mister Gallo, orfano ancora degli squalificati Di Pasquale e Costa, si affida in retroguardia a Sciacca e Malomo, lanciando Frigerio in mediana e con D’Ursi ad agire con Vuthaj in avanti.  Lerda con il suo consueto 4-3-3, propone il tridente con Kargbo, Gomez e l’ex Mino Chirico.

I primi minuti sono di studio tra le due compagini, con il Foggia che prova a farsi vedere di più, senza particolari preoccupazioni per la difesa calabrese. Il sussulto arriva al 9’, con il tiro di Nicolao che Branduani fa suo senza particolari problemi. Lo stesso terzino rossonero è pimpante ed al 14’ con uno spunto personale, conclude verso la porta ma la sfera va alta.  Gli ospiti si affacciano nella metà campo avversaria al 18’. Cross di Chiricò per Kargbo, la cui zuccata è fuori misura. Stessa sorte per il colpo di testa di Tribuzzi al 33’. I rossoneri paiono volitivi e cercano di fare la partita, con una buona intensità ma peccano di incisività. Più guardingo il Crotone, che pare quasi far sfogare il Foggia. Sul finire di frazione, fallo di Malomo a limite dell’area. Chiricò batte ma non inquadra lo specchio. Dopo 5 minuti di recupero, si va negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0.

Si riparte con il tiro cross di Calapai, sfera sul fondo. La seconda frazione propone al 47’ i padroni di casa pericolosi in ripartenza, con Garattoni che non arriva all’appuntamento con il gol su cross di D’Ursi. Il gol è nell’aria ed arriva. Il Foggia, al 52’ si sblocca dopo un lungo digiuno. Errore di Branduani che esce al limite, l’attaccante albanese è scaltro e precisa e con uno strepitoso pallonetto mette fuori casa l’estremo del Crotone e fa 1-0. I satanelli insistono ancora con Vuthaj, al 59’ ma Branduani interviene in due tempi. La reazione ospite è assente e gli uomini di Gallo controllano agevolmente la gara. Opportunità per Kargbo, che si libera e conclude, tentativo velleitario. Al 79’ D’Ursi mette al centro, Branduani smanaccia e sventa. Petermann tenta dalla distanza all’82’, il portiere del Crotone si rifugia in angolo. Nei 5 minuti di recupero, Il Foggia sfiora anche il raddoppio con la punizione di D’Ursi. I rossoneri tornano a vincere dopo 1 mese, le curve tornano ad applaudire la prestazione dei propri benianimi, per mentalità e voglia di vincere, due ottimi ingredienti per risalire velocemente la china, già dalla trasferta di martedì 18 ottobre sul terreno della Juve Stabia.

Foto: Enzo Maizzi

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: