Il Foggia sorride battendo il Monopoli. Decide Ferrante.

Importante vittoria del Foggia che nella nona giornata del campionato di serie C, girone C batte con pieno merito il Monopoli per 1a0 e si prepara al meglio per il super derby con il Bari al San Nicola, mercoledì prossimo.

A sorpresa mister Zeman schiera Di Grazia titolare dando un turno di riposo al fantasista Curcio. Merola e Ferrante a completare il tridente rossonero ed in difesa Girasole prende il posto di Markic. Mister Colombo nel suo collaudato 3-5-2 risponde con Starita e D’ Agostino in prima linea. Bella cornice di pubblico allo Zaccheria. Inizio con personalità del Monopoli che fa ben girare la palla nel breve ma le squadre nei primi minuti si equivalgono soprattutto a centrocampo. L’atteggiamento del Foggia, con pressione molto alta, costringe gli ospiti a difendersi a 5 ma al 13′ proprio Di Grazia è costretto al forfait per un problema muscolare e va dentro Curcio. Primo timido tentativo con Piccini al 25′ che arriva in ritardo sulla palla dalla corsia di Starita. Un minuto dopo, grande chance per i padroni di casa. Petermann, dalla sua mattonella, lascia partire una bella conclusione, Loria tocca in modo determinante e sfera che timbra la traversa. Al 27′ incredibile nuovo legno dei rossoneri. Grande triangolo Gallo- Curcio-Gallo, destro e ancora una superlativa risposta di Loria che si distende e manda la palla sul montante. Il gol è nell’aria. Al 32′ Petermann verticalizza per Ferrante, diagonale mancino sul palo lontano dell’attaccante argentino e palla in fondo alla rete. Esplode lo Zaccheria. Al 40′, Arena ha l’occasione del pari. Stacco perfetto e inzuccata fuori di poco. E dopo 3minuti di recupero, nel quale si annota solo il tentativo di D’Agostino, che spara alto il suo tiro al volo, il direttore di gara manda tutti al riposo con il Foggia meritamente in vantaggio, per quanto prodotto nei primi 45’di gioco. I biancoverdi nella ripresa provano ad alzare il baricentro ma Sciacca e company controllano con attenzione. Al 54′ Merola va via sulla destra, palla invitante per Ferrante che viene murato da Mercadante in extremis. La banda Zeman fraseggia bene, guidata da Petermann ancora una volta tra i migliori in campo. Proprio il centrocampista al 68′ è anticipato nel cuore dell’area di rigore da Loria, che sventa il tocco, probabilmente vincente, sotto porta. Sussulto ospite al 75′ con Starita, il cui tiro a giro si spegne sul fondo. Al 79′ Ferrante scodella un prezioso suggerimento per Petermann ma Novella è bravo a metterci il piede. Secondo giallo per Bizzotto e Monopoli il dieci dal 83′. Ferrante cincischia troppo al 85′ anziché tirare e perde il momento topico della battuta a rete. Al 91′ Alastra salva con un bel intervento su Starita. Nel successivo ribaltamento è Rizzo Pina a non chiuderla, tirando alto sulla traversa. Controllo rossonero fino al 93′ e triplice fischio che sancisce la vittoria degli uomini di Zeman. Il Foggia sale al quarto posto in classifica con 15 punti. Comanda il Bari, sempre più leader, oggi corsaro a Campobasso per 1a3, grazie alle reti di Terranova, Rossetti, Antenucci e Cheddira.

Ph: Enzo Maizzi

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: