Il Manfredonia 1932 vince e convince all’esordio. Poker al Città di Mola.

Vince e convince il Manfredonia Calcio 1932,che con una grande prestazione, all’ esordio nel campionato regionale di Eccellenza Pugliese, gir. A., surclassa nettamente il Città di Mola, rifilando ben 4 reti ai baresi, oggi in biancorosso. Rufini sceglie Prota come under e regala esperienza alla retroguardia con Burdo. Zinfolino inserisce dal 1′ i neoacquisti Diagnè e Sguera e si affida al 2003, Ancona, tra i pali. I sipontini regalano un gran primo tempo, fatto di gran pressione ed intensità, ed evidenziano tutti i limiti degli ospiti, che seppur strutturati fisicamente, vengono letteralmente travolti sul ritmo e velocità. Dopo una prima fase di studio, con tentativi velleitari da ambo le parti, la prima vera chance la spreca Prota, che perde il tempo del servizio per Trotta, tutto solo. Al 18′ i padroni di casa passano. Azione perfetta dei biancocelesti, con Morra abile a cambiare gioco per Trotta, che a sua volta premia l’inserimento di Rubino, la cui zampata è vincente. Gli ospiti reagiscono e 5′ dopo conquistano un calcio di rigore, per fallo di mani di D’Angelo. Dal dischetto, Rana trasforma con freddezza. Il Donia è padrone del campo e non si scompone. Burdo dalla distanza impegna severamente l’ estremo ospite. Sono i prodomi del gol. Cicerelli compie il break a metà campo, serve Trotta, che a sua volta dona un cioccolatino a Morra N. per il più facile dei tap in. Prima del riposo, il capitano sciupa clamorosamente una grande occasione, davanti ad Ancona, su assist perfetto di un ispiratissimo Morra. Al riposo è 2a1. Ripresa sulla stessa falsa riga. Il Manfredonia controlla in lungo ed in largo la gara e sorprende spesso gli avversari in ampiezza. Al 52′ D’ Angelo centra il jolly con un bel bolide dalla distanza e fa tris. Gloria anche per bomber Trotta, che si procura e trasforma al 55′ il rigore del poker. Dopo un doppio tentativo neutralizzato a Burdo ed un gol annullato per offside agli ospiti, i minuti finali sono solo accademia. Triplice fischio del sig. Pinto di Foggia e primi 3 punti meritati del campionato.

Tabellini:

Manfredonia 1932: Leuci, Rubino, D’ Angelo, Partipilo(86′ Stoppiello), Burdo, Colangione, Trotta (88′ De Nittis), Prota (66′ Olivieri), Cicerelli, Morra N.(Morra A.), Coronese (85′ Del Fuoco). All. Ricucci.

Città di Mola: Ancona, Daniele, Zonno, DeSantis, Cantalice, Lorusso(80′ Grazioso), Diagnè, Logrieco(50’Loseto), Sguera, Rana, Portoghese. All.Zinfolino

Reti: 18′ Rubino,24′ Rana rig, 33′ N.Morra, 52′ D’Angelo,55′ Trotta rig.

Ammoniti: Cantalice, D’Angelo, Lorusso, Partipilo, Diagnè.

Arbitro: M.Pinto sez Foggia.

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: