Il saluto di mister Danilo Rufini.

Si è conclusa anche questa travagliatissima ed “anomala” stagione calcistica. Si conclude anche la mia bellissima esperienza come allenatore del Manfredonia calcio. Una stagione ricca di soddisfazioni e successi. Una squadra partita per raggiungere una salvezza tranquilla che invece ha avuto la forza di restare in testa al campionato per tutta l’annata. Solo un rigore sfortunatamente sbagliato al 90mo a Barletta ci ha tolto il record di imbattibilità in campionato. Solo un gol regolare annullatoci al 117mo ci ha negato l’accesso alla strameritata finale play off ma va bene così… e’ il calcio. Si Vince e si perde, l’importante è dare tutto. Io ed i miei ragazzi, insieme allo staff, l’ abbiamo fatto. Abbiamo superato noi stessi tutti i giorni. Abbiamo lottato e combattuto ogni giorno, ogni minuto, su ogni pallone, per fare vedere a tutti che la determinazione e la volontà, uniti all’organizzazione ed all’unione, fanno sì che anche Davide possa riuscire a battere Golia. Ringrazio la Società per avermi dato questa grande possibilità quest’estate. Tingrazio tutti i tifosi e gli sportivi Manfredoniani per la simpatia e la vicinanza verso la squadra. Ringrazio i giornalisti, sempre attenti e presenti. Ringrazio tutte le persone che hanno lavorato nell’ombra per farci stare bene, dal mitico magazziniere Peppino Ussato, al segretario Rinaldi, al terapista e grande uomo Massimiliano Ciuffreda. Ringrazio anche Mister Grasso e Mister ionata per la disponibilità e per la collaborazione avuta con il settore Giovanile, vera “linfa” da cui attingere in futuro. Un ringraziamento speciale ai ragazzi della Gradinata Est Manfredonia. Ragazzi con un grande cuore❤️. Gente che ama senza limiti e senza secondi fini la propria città. Grande stima e rispetto per loro. Sono sicuro che non e’un addio, ma solo un arrivederci.Grazie di tutto e Forza Manfredonia Calcio 1932“.

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: