Il Vitulano Manfredonia ancora sconfitto: 2-7 in casa con il Benevento 5

Seconda sconfitta casalinga stagionale per il “Vitulano Manfredonia”, maturata alla 20ª giornata del campionato di serie A2, girone C, al cospetto del “Benevento 5”, diretta concorrente per l’accesso automatico alla prossima A2 “Elite”.
I Sipontini, nonostante le assenze per squalifica di capitan Fred e del vice Giulio Mura, giocano tuttavia una buona prima frazione di gioco.

Callegari tra i pali, Mancusi, Alemao, Dall’Onder e Murgo (Cap.) formano il quintetto iniziale guidato da mister David Ceppi. Gli ospiti si portano subito in vantaggio dopo il secondo minuto con Arvonio, lesto nell’insaccare da vicino dopo il palo in diagonale di un compagno, abile quest’ultimo a ripartire dopo un errore a metà campo di Murgo. Inizia così un pressing asfissiante dei Sanniti, ma é Mancusi a sfiorare il pari dalla lunga distanza con un tiro preciso; Mambella non si fa sorprendere. Di lí a poco giunge il pareggio dei Biancocleste grazie a Dall’Onder (8° p.t.), capace di realizzare sottorete dopo un legno colpito da Girardi su violento fendente partito a ridosso della linea laterale. E’ il momento migliore del “Manfredonia C5”, in grado di alzare il proprio baricentro e di operare il sorpasso per mano ancora del gigante brasiliano, che beffa l’estremo campano con un colpo d’anticipo (14° p.t.). Il match sembra incanalarsi nella giusta direzione per i Manfredoniani, ma al 16° nasce da una dormita sipontina la rete di Palmegiani, il quale ringrazia e ne approffitta, piazzando un preciso rasoterra. Ad un primo dalla sirena i Beneventani tornano in vantaggio con Renella, sfruttando ancora gli errori di una difesa casalinga un po’ “allegra”.<br>
Nella ripresa il “Vitulano” alza bandiera bianca già al 2°, con Callegari trafitto da un diagonale non proprio irresistibile di Arvonio, al suo secondo gol di giornata. I Foggiani un minuto dopo hanno la possibilità di accorciare sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Murgo, ma il primo di una lunga serie di legni nega la gioia ai padroni di casa. La doppietta di Renella subito dopo (4° s.t.), rapido nell’andare a segno con una agile girata, fa calare il gelo anche all’interno del PalaScaloroa. E’ 2 a 5. Quando mancano ancora 12 minuti abbondanti dal termine, un’eternità nel futsal, il tecnico umbro fa esordire i baby Colangelo prima e Berardinetti subito dopo, prodotti della cantera sipontini. Questa mossa, al di là degli indiscussi meriti dei due under19 locali, potrebbe interpretarsi come un’inspiegabile resa, oppure in una bocciatura per alcuni calcettisti del roster a sua disposizione! Il leitmotiv tuttavia non muta…altra colossale dormita al 10°, con Vega liberissimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo che porta a 6 reti la propria squadra. Il Manfredonia ha un sussulto d’orgoglio, ma il bel tiro dalla distanza di Antonio Mura si stampa all’incrocio di un Mambella inerme. Mr. Ceppi prova ad accorciare le distanze dopo il timeout, inserendo Murgo come power play a 7’20” dalla sirena. La superiorità numerica é sterile e produce solo un altro legno dalla distanza ad opera di Alemao. Al 15° é Toro peró ad allungare ulteriormente per il “Benevento C5”, facendosi trovare pronto su assist di un compagno dopo una ripartenza. Il risultato muta quindi nuovamente: 2-7 per gli ospiti. L’incontro termina con la fiera dei legni che prosegue per il “Vitulano”. Ancora Mura prima e Murgo dopo, centrano i pali di una porta stregata!

La buona prova di Canosa, nonostante la sconfitta, faceva ben sperare oggi, ma dalle troppe disattenzioni difensive scaturisce una sconfitta che allontana il “Manfredonia C5” dalla 6ª posizione, ultima utile per l’accesso diretto alla A2 “Elite”. Considerando poi che nel prossimo turno i sipontini osserveranno una giornata di riposo, bisognerà cominciare a guardarsi anche dietro in classifica, in quanto il 10° posto, ultimo utile per affrontare i playoff per accedere al nuovo campionato, non é più tanto sicuro!
I risultati parlano chiaro: 6 punti su 11 incontri (1 su 4 per Mr. Ceppi, maturato in casa contro il fanalino di coda Bovalino). Come si suol dire… “A voi i commenti” e le valutazioni del caso!

Ti potrebbe interessare anche...

error: Contenuto protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: