Italia prima nel girone A. Battuto anche il Galles 1-0. Mancini uguaglia Pozzo.

Gruppo, spettacolo e vittorie. Sono queste le 3 parole del percorso netto agli Europei di Calcio per gli azzurri di Roberto Mancini.

La Nazionale chiude, infatti, il girone A, battendo all’Olimpico anche il Galles per 1a0 e si prepara al meglio alle fasi ad eliminazione diretta, decisive per Euro2020. Davanti a 15000 tifosi, il coach jesino rivoluziona la squadra, cambiando 8/11 dei precedenti titolari e dando minutaggio all’importante recupero di Verratti, apparso in buone condizioni, inserendo in prima linea Belotti con Chiesa e Bernardeschi sulle ali.

Azzurri con il lutto al braccio in onore dell’ex calciatore e presidente juventino, Giampiero Boniperti.

Partita che parte con ritmi blandi, sia per le linee serrate dei gallesi e sia per l’alta temperatura del pomeriggio romano. Primo squillo all’11’, quando Belotti non arriva in tempo, in acrobazia, sul cross di Bastoni. Gli azzurri pian piano prendono campo e aumentano l’intensità del pressing, subito alla ricerca del pallone. Al 24′, Bernardeschi lavora molto bene la palla, serve in profondità Belotti, diagonale di poco fuori. Si affacciano in avanti i gallesi al 27′, quando Gunter su sviluppi di palla inattiva, incorna di testa, spedendo pericolosamente di poco alto alla destra di Donnarumma. Al 29′ è Chiesa ad avere la chance del gol. Aggancio in area di rigore e conclusione di destro dell’esterno azzurro ma deviazione in angolo di Ampadu. Al 39′, arriva il meritato vantaggio.Verratti su punizione pesca Pessina, il tocco di interno destro dell’atalantino è vincente e si infila nell’angolino della porta difesa da Ward. Tre minuti dopo, il centrocampista sfiora sottomisura il raddoppio. Episodio che sostanzialmente chiude la prima frazione sul punteggio di 1a0.

La ripresa si apre con una precisa punizione di Bernardeschi al 53′ che dai 25metri coglie il palo. Lo stesso fantasista juventino subisce, due minuti più tardi, un intervento scomposto di Ampadu. Rosso diretto e inferiorità numerica per gli uomini di Page. Al 65′ Chiesa assiste Belotti ma il piazzato del centravanti del Torino trova pronto l’estremo difensore. Al 75′ Bale avrebbe l’occasione nitida del pareggio ma, tutto solo, la sua girata termina alta. I ritmi si abbassano nuovamente. La gara è saldamente in controllo dell’Italia. Il ct dà spazio anche al baby Raspadori, tra gli altri, e il secondo portiere Sirigu e il match finisce tra gli applausi degli spettatori festanti.

Mancini raggiunge Pozzo con 30 risultati utili consecutivi. Record uguagliato dopo 82 anni. Si va agli ottavi a punteggio pieno, dopo 11 vittorie consecutive e porta ancora una volta inviolata. Appuntamento a sabato 26 giugno ore 21:00 per gli ottavi di finale, a Wembley, dove affronteremo una tra Ucraina o Austria.

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: