Crea sito

Il Manfredonia 1932 impatta con la Vigor Trani 2a2. Salerno mattatore.

Un grande secondo tempo del Manfredonia 1932 permette ai sipontini di impattare sul campo di Bari Enziteto per 2a2 contro l’ostico Vigor Trani.

Mister Rufini rinuncia inizialmente a 2 dei suoi terminali offensivi, Trotta e Salerno in non perfette condizioni e inserisce Burdo, alzando Prota in prima linea. Mister Sisto, orfano anche egli di alcuni dei suoi attaccanti, come Capone e Musa, schiera il suo 3-5-2 con Lieggi a supporto di Negro. Primi 20minuti avari di bollicine e che si giocano prevalentemente a centrocampo, con l’unico sussulto al 10′ quando il signor Lacerenza annulla una rete ai sipontini per fuorigioco. Al 25′, Loseto dalla fascia fa partire un cross che sorprende Leuci disturbato da Mazzilli e porta i padroni di casa in vantaggio. Timido segnale di risveglio della capolista al 32′, quando Morra gira a lato debolmente una conclusione dal vertice destro del fronte d’attacco. Nuovo tentativo al 36′ con Prota, ma sfera che si spegne fuori alla sinistra di Colagrande. Al 38′ la Vigor raddoppia. Martinelli va via sulla corsia di destra, centra per Scardicchio che la piazza sull’angolino dove Leuci non può arrivarci. La reazione è davvero poca cosa, non arrivano pericoli per il collaudato impianto difensivo tranense e si va negli spogliatoi con il parziale di 2-0.

Nella ripresa parte bene il Manfredonia che sembra più propositivo e al 6′ si vede annullare una rete ad A.Morra dopo una bel dai e vai, per presunta posizione irregolare. Rufini prova a riaprirla, giocandosi la carta Salerno al 56′. È la chiave del match. Gran giocata al 58′ di Negro che una botta al volo, impegna l’estremo biancoceleste. Ed è proprio il bomber neo arrivato a riaprire l’incontro. Corner battuto da A.Morra, sponda di Colangione e tap-in dell’ariete sipontino. 2minuti dopo, de Nittis spreca la chance clamorosa del pari. Tacco delizioso di Salerno nel cuore dell’area di rigore e destro alto sulla traversa del numero 21. Il Manfredonia insiste ed ancora Salerno da assist- man manda in porta N.Morra che si mangia un’occasione colossale, lasciandosi ipnotizzare da Colagrande, sottomisura. Ancora un lampo manfredoniano con DAngelo che crossa per de Nittis, che non riesce a girare a rete. Girandola di sostituzioni. La spinta degli ospiti è continua. Si collezionano angoli a ripetizione ma la retroguardia granata tiene botta. E al 1′ dei 4′ di recupero, ancora un imperioso Lorenzo Salerno incorna ed impatta la contesa. Triplice fischio del direttore di gara e imbattibilità intatta con vista playoff.

Tabellini:

Vigor Trani: Colagrande, D’Addabbo(74′ Lopraino), Stella, Dispoto, Mazzilli (30’Martinelli), Taal, Dentico, Scardicchio, Loseto(85′ Colella), Lieggi(54’Ricco), Negro(70′ Sisto) All.Sisto

Manfredonia 1932: Leuci, Rubino(56′ Salerno), D’ Angelo, Partipilo, Burdo (40’de Nittis), Colangione, Prota(Ciuffreda), Cicerelli, Morra N., Morra A(82′ Stoppiello)., Coronese(81’Fantasia). All.Rufini.

Reti: 25′ Mazzilli, 38′ Scardicchio, 60′ Salerno, 92′ Salerno.

Ammoniti: Partipilo, Loseto.

Arbitro: sig. Lacerenza sez.Barletta

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: