Crea sito

Manfredonia ko a Barletta, 3-2. Domenica 13 giugno, sarà Manfredonia-Audace.

Dopo ben 18 mesi cade l’imbattibilità del Manfredonia calcio 1932, sconfitto dal Barletta 1922 per 3a2 al termine di un match scoppiettante e tirato fino all’ultimo minuto.

Al San Sabino di Canosa, mister Albanese (squalificato Farina), propone il consueto 4-3-3 con Milella in luogo dell’appiedato Quarta e gli spauracchi Varsi,Di Rito,V.Morra in avanti. Rufini risponde con la stessa formazione che ha battuto il Corato 15gg fa, ad eccezione di A.Morra per lo squalificato Cicerelli e con Nino Morra ad innescare il tandem Trotta-Salerno. I primi minuti sono a ritmi molto alti, con i biancorossi di casa spinti dal pubblico “amico” a premere sull’acceleratore fin da subito. Al 3′, cross basso di Varsi, girata di Di Rito e palla che si stampa sulla traversa. Al 6′, il Barletta 1922 passa. Cross ben calibrato dalla sinistra di Bonasia e lo stesso Varsi, colpevolmente lasciato solo in area, di testa batte Leuci, per il vantaggio casalingo. Il Donia soffre sulle fasce e ancora all’11’, i locali sfiorano il raddoppio con un’inzuccata di Iannicello, palla respinta in angolo. I sipontini escono dal guscio solo dopo 16minuti. Partipilo mette una bella parabola al centro su punizione ma Salerno non è lesto nel ribadire a rete. Varsi, subito dopo, propone una volée che si alza di poco alta sulla traversa. Al 19′ si inserisce benissimo Cafagna che spreca con una conclusione imprecisa. I locali quando attaccano sembrano far male in ogni occasione, mentre gli uomini di Rufini paiono timidi e scossi dal gol subito. Leuci è provvidenziale su V.Morra ancora di testa sugli sviluppi di angolo. Al 27′, ci prova Trotta su punizione ma la sfera non si abbassa a sufficienza. Di Rito trova ancora un grande intervento di Leuci al 28′, a dirgli di no, ma la superiorità dei barlettani nei primi 30′ è evidente, con la corsia di sinistra doniana puntualmente saltata. Al 40′ spunto di Trotta e rasoiata da sinistra, fuori di poco. Sono i prodromi del pari. Rubino scatta sulla corsia di competenza al 42′, incomprensione difensiva e capitan Trotta, con una zampata in spaccata, mette alle spalle di Lovecchio, per il pari biancoceleste. Illusione che dura, però, solo pochi secondi. Lo scatenato Varsi, al 44′, sfrutta una transizione positiva, entra in area e lascia partire un preciso diagonale che porta nuovamente avanti i suoi. Squadre al riposo sul meritato vantaggio per i padroni di casa per 2a1. La ripresa parte con la capolista che pare prendere campo ed essere propositiva e match decisamente più equilibrato. Al 6′ Salerno ben imbeccato, salta controtempo e il suo colpo di testa è fuori misura. Varsi, dopo solo un giro di lancetta, si divora clamorosamente la tripletta e il tap in di V.Morra viene giustamente annullato per fuorigioco. Lanzone al 60′ fa la barba al palo. Al 65′ punizione dalla lunetta per gli ospiti. Trotta è ispiratissimo e concede il bis. Punizione perfetta e palla pennellata che si insacca alla sinistra dell’estremo biancorosso. È 2a2. Il Barletta getta il cuore oltre l’ostacolo. Ganci coglie il secondo legno di giornata direttamente da corner al 71′. Doppio grande intervento di Leuci su Morra e Lanzone ma nulla può,sul piazzato ancora di Varsi, tripletta per il numero7 che fa 3a2. Morra all’80’ sfiora il poker ma il portiere dauno tiene ancora a galla i suoi. Puntata centrale di Trotta al 84′ ma Lovecchio è attento. Il finale è thrilling. Al 90′, percussione fantastica di Prota che affonda sulla fascia e viene atterrato. Per il sig. Paccagnella è rigore. Trotta va sul dischetto ma la sua esecuzione è da dimenticare. Palla debole e Lovecchio blocca. Errore troppo pesante che macchia la buona prestazione del capitano, superlativo fino a quel momento. La partita finisce praticamente lì e decreta agli archivi, dopo ben 7′ di recupero, il responso definitivo della regular season. Barletta 1922 che si prende il primato sui sipontini proprio all’ultima curva. Ai playoff accedono anche Audace Barletta e Corato. Da domenica 13 giugno si fa sul serio. Le semifinali saranno pertanto Barletta vs Corato e Manfredonia- Audace Barletta. L’imperativo, sarà da domani, resettare i rimpianti e prepararsi alla gara da dentro o fuori per l’accesso alla finale, di domenica prossima.

Tabellini

Barletta 1922(4-3-3): Lovecchio; Gasbarre (11’st Lanzone), Ianniciello, Pollidori, Bonasia; Ganci, Milella(20’st Russo, Cafagna (27’st Perrino); Varsi (34’st Colucci), Di Rito( 11’stTelera), Morra. All. Albanese (Farina squalificato)

Manfredonia 1932: Leuci, Rubino, Coronese(37’st Roberto), Partipilo, D’Angelo, Colangione, Trotta, A.Morra (32’stStoppiello), Salerno, N.Morra(28’st Burdo), Prota. All. Rufini.

Reti: 6’Varsi, 42’Trotta, 44′ Varsi, 65′ Trotta, 76′ Varsi.

Ammoniti: Coronese, N.Morra, Pollidori, Ciuffreda, Varsi, Perrino, Lovecchio

Arbitro: sig. Paccagnella sez.Bologna

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: