Manfredonia schiacciasassi: settebello all’Ortanova

Il Manfredonia surclassa il malcapitato Ortanova vincendo al comunale di San Ferdinando per 0-7, nella sedicesima giornata del campionato di Eccellenza Pugliese, girone A e mantiene la vetta della classifica in coabitazione del Bisceglie, seppure con una gara da recuperare.

Di Flumeri propone nel 4-3-3 Lanzone, Di Dedda e Nannola nel tridente dei padroni di casa. De Candia opta per un undici inedito, dando spazio a Dinielli in retroguardia e l’ esordio dal primo minuto di Zaldua e Fornaro. Spazio dall’inizio anche ad Achik e Quitadamo. Proprio Achik è l’artefice dell’iniziale tentativo in diagonale che De Troia manda in angolo. Lancio dalle retrovie per Lobosco, che dalla lunetta viene atterrato. Giallo per Lamacchia e punizione pericolosa. Zaldua si incarica della battuta, palla sulla barriera. L’ Orta Nova, oggi in maglia rossa, contiene cercando di spezzettare la manovra sipontina ma raramente riesce a proporre gioco, con una circolazione di palla molto lenta. I biancoceleste mantengono una certa supremazia territoriale ma mancano della solita vivacità offensiva. Al 29′ il Manfredonia sblocca il risultato con un tiro centrale di Fornaro, deviato in porta da Curci. Ci prova Lopez, con un destro a rientrare, a lato. Il match scorre via senza particolari sussulti con gli uomini di De Candia saldamente in controllo. Zaldua fallisce una buona occasione sul finire di frazione, facendosi parare la sua conclusione da De Troia e l’arbitro con il duplice fischio manda le squadre a rifocillarsi con il Manfredonia in vantaggio 1-0.

Pronti via nella ripresa ed il Manfredonia raddoppia. Biason, al 46′, batte dal vertice sinistro un calcio di punizione, sfera che giunge sui piedi di Achik, che da posizione defilata infila in rete, tra le proteste dei padroni di casa. La capolista mette definitivamente in ghiaccio la gara con Lopez, che sfrutta una mischia su sviluppo di calcio d’angolo e insacca sottomisura. L’OrtaNova ridotto in dieci non riesce più ad opporre una giusta resistenza e la capolista dilaga. Chironi si fa apprezzare con un bel intervento sulla punizione di Lanzone, al 65′. Consueta girandole di sostituzioni prima del poker ancora di Achik, che di piatto, realizza la sua doppietta personale. C’è gloria anche per Lobosco al 77′ per la cinquina manfredoniana. De Troia atterra Zaldua, al 82′, e provoca il penalty che l’ex Barletta trasforma per lo 0-6. Bottino rimpinguato un minuto più tardi dallo stesso centravanti. Sui titoli di coda esordio anche per l’argentino D’Angelo e Manfredonia che fa festa con i tifosi della Gradinata Est, dopo il festival del gol, importante anche ai fini della differenza reti.

Tabellini:

Ortanova: De Troia, Daleno, Curci, Camporeale, Lamacchia, Pompa, Nannola, Cuttano, Lanzone, Cormio, Di Dedda. All. Di Flumeri

Manfredonia: Chironi, Conticchio (80’Lauriola), Dinielli, Biason(63’Attah), Montrone, Lobosco (85′ D’Angelo), Achik, Fornaro, Zaldua, Lopez (85′ Makota), Quitadamo (72′ Turitto). All. De Candia

Reti: 29′ Fornaro, 46′ Achik, 56′ Lopez, 74’Achik, 77′ Lobosco, 82′ Zaldua, 83’Zaldua

Ammoniti:Curci, Montrone, Fornaro

Espulso: Lamacchia (somma di ammonizioni)

Arbitro: sig. M. Buzzone sez. Enna

Assistenti: sigg. F.Dimonte (Barletta), F. Capurso (Bari)

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: