Crea sito

Mister Rufini:” Tanti spunti positivi ma priorità ai calendari e alla 1°di campionato”.

Il tecnico cosentino all’indomani della prima ufficiale del suo Manfredonia Calcio 1932, avvicinato da Sportivamente, ci ha rilasciato le sue impressioni a caldo nel post match.

Mister, la sua analisi sulla gara? Più soddisfatto o rammaricato per non aver vinto?

“Sono molto soddisfatto dell’atteggiamento tenuto dalla squadra, della personalità dimostrata. Nonostante il tempo, abbiamo provato a fare il nostro gioco, giocando palla a terra, abbiamo fatto una costruzione bassa e per come abbiamo preparato la partita in settimana, siamo riusciti a svilupparla in tutte le sue sfaccettature. Naturalmente tanti errori fatti, come in tutte le partite, errori che si commettono anche quando si vince 6a0, ma la squadra ha creato tantissimo. Il primo tempo dovevamo fare più di un gol, senza subire nulla. Al di là degli errori fatti, tante note positive. Sono contento di come la squadra si sia espressa”.

Cosa è mancato un po’ di cinismo sotto porta?

Sì, sicuramente potevamo concretizzare meglio l’enorme mole di lavoro fatto e tutte le occasioni che abbiamo creato. Diciamo che c’è stata anche la bravura del portiere Equestre, in alcuni casi la sfortuna, come nel caso della traversa ed in una o due circostanze con Morra e Trotta, dovevamo essere più cinici. Trotta doveva calciare di sinistro, invece, è rientrato sul destro, sfiorando il palo, mentre Alessandro ha ciccato la palla a tu per tu. Anche un paio di colpi di testa a botta sicura su schemi su calcio piazzato sono stati messi fuori a 2 m dalla porta. Sicuramente possiamo essere più cinici, più cattivi, però, abbiamo tenuto un grandissimo ritmo per tutta la partita, abbiamo creato tanto su un campo ostico e difficile, in una giornata non favorevole dal punto di vista climatico. Nonostante il disturbo del vento e della pioggia, la squadra imperterrita ha continuato a fare il proprio gioco. Siamo stati anche bravi a cambiare, in corsa, il modulo per due volte, passando al 4-4-2 e al 4-2-3-1 e quindi cose da correggere ma tante buone cose”.

Si vede già una buona intesa nei ragazzi, una buona organizzazione ma due disattenzioni sui calci piazzati che in settimana temeva. È un aspetto da migliorare?

Temevamo i calci piazzati e c’eravamo allenati sui calci piazzati a sfavore, dedicando un’intera seduta di allenamento, però, purtroppo non è servito. Il pallone era molto viscido e i calci piazzati assumevano traiettorie ancora più imprevedibili. Il primo è stato deviato sul palo e lì dobbiamo essere pronti ad andare in protezione sul portiere, così come avevamo detto prima della gara. Il secondo, invece, è un angolo battuto molto bene, che, però, Partipilo che faceva il vertice sul primo palo, l’ha purtroppo spizzata, mettendo fuori gioco Leuci. Alla fine, Leuci oltre i due gol presi ha fatto solamente un paio di uscite fuori area, dopodiché non è stato quasi mai impegnato.

Bene tutti gli under. Nota di merito alla sua scelta di Ciuffreda.

La scelta di Ciuffreda è stata fatta per dare più trazione alla squadra e giocare con più over da metà campo in su, in modo tale da fare una partita aggressiva con pressione alta, riconquistare il più velocemente possibile palla e quindi tenere noi il pallino del gioco. È stata una scelta ponderata da parte mia. Per qualcun altro, forse, poteva essere una scelta azzardata, visto che in difesa avevamo tre under come D’Angelo, Ciuffreda e Coronese, però, il ragazzo mi aveva dato delle ottime garanzie. Ha fatto un’ottima partita come tutti. Qualche errore l’ ha fatto anche lui ma penso sia fisiologico. So che comunque in futuro potrò contare sul suo apporto, perchè a livello di personalità, l’ impatto con la partita non l’ha subito per niente e ha giocato una partita decisa e gagliarda come il resto della squadra”.

In vista del ritorno, qualificazione in discesa?

Ai punti il risultato andava a noi, è un punteggio che ci consente al ritorno, di giocare naturalmente una gara sempre per vincere, come tutte le gare da giocare, ma ci dà qualche vantaggio con i due gol fuori casa. Adesso la priorità è vedere oggi i calendari e quindi sapere dove si giocherà la prima, per prepararla bene ed iniziare finalmente questo campionato”.

Ti potrebbe interessare anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: