Crea sito

Mister Portovenero centra i playoff con il suo Futsal Rionero.

Da destra in piedi: Petrino (viceall), Saraceno, Borraccino, Carlucci, LaLuce, Monaco,Crocco, mister Portovenero. Seduti: Ciannamea,Castrovilli, Cerone, Huchitu, Mazzaro

Dopo la storica affermazione della squadra maschile in serie A2 che ha entusiasmato l’intera città di Manfredonia, tra le note liete del futsal stagionale vi sono altri due sipontini. Il messinese Martino Portovenero, sipontino d’adozione, centra con il suo Futsal Rionero del presidente Giovanni Maulà, la prima storica qualificazione della società lucana, ai playoff in serie A2 femminile e si giocherà il 9 di maggio, il primo spareggio promozione, in trasferta e gara secca, con il temibile Femminile Molfetta. Nell’organico delle rioneresi accanto al mix di esperte e giovani calcettiste, figura anche la sipontina Marina Ciannamea, sedicenne studentessa che dopo un periodo di pausa, ha ripreso gli allenamenti e a giocare con la squadra bianconera.

Un risultato sportivo straordinario quello delle lucane, impreziosito dal record di punti, in una comunità di circa 13000 persone, che proietta la realtà rionerese alla ribalta del panorama del futsal nazionale e conferma la valenza del coach siciliano. Risultato che è stato ottenuto grazie ai sacrifici di tutta la compagine societaria, frutto del lavoro dello staff tecnico e delle futsalere in organico, 11 in totale ( di cui 3portieri) e senza l’apporto di due atlete fondamentali da circa due mesi, che si proverà a recuperare per l’importante appendice.

Sportivamente ha intercettato alcuni protagonisti di questa stagione per carpirne bilanci e sensazioni al termine della regular season.

Mister Portovenero: “Al di là di quelli che fossero i nostri piani di inizio stagione, che sicuramente non erano quelli dell’ossessione di partecipare ai Playoff, sicuramente abbiamo ottenuto un risultato che è andato oltre a quelle che sono state le situazioni che si sono verificate durante la stagione. Credo sia stata una grande annata essendo arrivati davanti a società che economicamente in termini di numeri e di atlete erano superiori alle nostre, come la New Cup e il Taranto stesse, che erano sicuramente attrezzate per partecipare ai Playoff. È stata, pertanto, una grande soddisfazione. Tutto quello che verrà da adesso in avanti sarà un di più. Nessuno ci ha chiesto nulla. Siamo pronti a divertirci e orgogliosi di giocarci le nostre carte agli spareggi”.

Capitan Carlucci: “Come ogni anno calcistico, mi trovo a “tirare le somme”.
Quest’anno per noi doveva essere l’anno del “riscatto”, dato che lo scorso anno quando tutto si è fermato causa COVID, ci ha visti retrocedere.
Nonostante le mille difficoltà di questo campionato, credo che c’è stato molto più di un riscatto!
Abbiamo raggiunto i playoff, un risultato che ad inizio stagione non avremmo mai pensato di poter raggiungere, ma con il passare delle partite, abbiamo preso consapevolezza dei nostri mezzi e che avremmo potuto farcela.
Gioco a calcio a 5 da diversi anni, ho vissuto tante emozioni, belle, brutte , ansie e paure, ma non riuscirei a starne senza!
Rappresentare una città come Rionero, ma la Basilicata in generale , come unica società femminile che disputa il campionato nazionale di serie A2, è un grande orgoglio.
Questo è il nostro 4°anno consecutivo in questo campionato, ma il primo dove abbiamo conquistato ben 42 punti in classifica, quinto posto e di conseguenza il raggiungimento dei playoff.
I ringraziamenti sono d’obbligo, grazie a tutti coloro che hanno reso questo sogno realtà!
Adesso testa ai playoff.”

Ciannamea: Per me è già stato entusiasmante far parte di un progetto come questo e di aver esordito in serie A2 contro il Woman Napoli. Ringrazio tutti per la fiducia e l’opportunità che mi è stata data. Purtroppo, durante la stagione per varie vicissitudini ho dovuto sospendere per un periodo la mia presenza in squadra. Nel rush finale sono di nuovo a disposizione del mister. Sono grata di far parte di questo gruppo che mi sta aiutando nella mia crescita e molto felice del risultato che abbiamo ottenuto. Non vedo l’ora che arrivi il 9maggio, per provare a raggiungere un altro sogno”

Giocare sulle ali dell’entusiasmo e senza particolari pressioni, può rappresentare un valore aggiunto per le ragazze di Portovenero, in un mini torneo carico di insidie come quello dei playoff. È come recita un noto adagio: “comunque andrà sarà un successo”.

In bocca al lupo!

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: