Crea sito

UN TORO SCATENATO PER L’INCEDIT

Comunicato stampa

L’attacco foggiano ulteriormente puntellato con il sipontino Matteo Santoro

FOGGIA – Gran colpo di mercato per l’Incedit. Dopo Luca Pompilio, infatti, il reparto avanzato dei Canarini foggiani può avvalersi anche dell’apporto di Matteo Santoro. 29 anni, manfredoniano, Santoro è il classico ariete, ama giocare al centro dell’attacco e raccogliere gli assist dei suoi compagni per finalizzare. E questo accade molto spesso. Il “toro sipontino”, soprannome che si è guadagnato anche per il modo particolare di festeggiare i suoi gol (nella foto), proviene da una stagione in Prima Categoria col Lucera. 182 centimetri, 85 chilogrammi, Santoro aveva giocato nella squadra della sua città, la “Michele Salvemini Manfredonia”, con cui ha anche ottenuto la promozione dalla Terza alla Seconda Categoria a suon di gol. Nell’ultima stagione sipontina, infatti, ne aveva messi a segno ben 13. Santoro trova a Foggia un attacco molto forte, con Luca Pompilio, Salvatore Bruno, ma anche Martinelli e il giovane Riefolo, momentaneo capocannoniere rossoblù con tre reti. Immaginarlo in un tridente con Pompilio e Bruno fa tremare le difese avversarie, ma per mister La Salandra non ci sono titolari nè gregari: anche il Toro sipontino dovrà guadagnarsi la fiducia dell’allenatore e battere una concorrenza non facile.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: